INAIL. Finanziamenti alle micro e piccole imprese del Terziario

L’ Inail finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

I soggetti destinatari degli incentivi sono le piccole e microimprese, ubicate in ciascun territorio regionale o provinciale,  iscritte alla Camera di Commercio, le cui attività sono classificate secondo i seguenti codici ATECO: 56.10.11 –  Ristorazione con somministrazione; 56.10.12 –  Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole; 56.10.20 – Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto; 56.10.30 – Gelaterie e pasticcerie; 56.10.41 – Gelaterie e pasticcerie ambulanti; 56.10.42 – Ristorazione ambulante; 56.10.50 – Ristorazione su treni e navi; 56.21.00 – Catering per eventi, banqueting; 56.29.10 – Mense; 56.29.20 – Catering continuativo su base contrattuale; 56.30.00 – Bar e altri esercizi simili senza cucina; 47.11.40 – Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari; 47.29.90 – Commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari in esercizi specializzati nca.
Attraverso il  Bando Isi 2016, l’INAIL rende disponibili complessivamente 244.507.756 euro. I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  1. Progetti di investimento
  2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Il contributo, pari al 65% dell’investimento, fino a un massimo di 130.000 euro  (50.000 euro per i progetti di cui al punto 4), viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito .

L’INAIL ha pubblicato sul proprio sito il relativo bando, suddiviso per Regioni.

Il bando prevede tre fasi :

  • inserimento online della domanda e download del codice identificativo
  • invio del codice identificativo (click-day)
  • invio della documentazione a completamento della domanda

Sul sito www.inail.it sono disponibili le indicazioni, i tempi di presentazione delle domande ed i relativi moduli al seguente link

https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2016.html