TERZIARIO E SCUOLA: L’UNIONE FA IL FUTURO

Quale lavoro mi conviene fare da grande? Esiste un’attività creativa e al tempo stesso qualificata che posso fare? Cosa è il terziario? A queste e tante altre domande i ragazzi delle Scuole Medie  hanno avuto la possibilità di rispondere partecipando a “IL MESTIERE DEL FUTURO”, un progetto interattivo promosso da Confcommercio – Imprese per l’Italia che ha consentito a intere classi di ragionare insieme agli insegnanti, scaricare guide didattiche, ascoltare interviste e, infine, sfidarsi in un quiz online per cercare di capire cosa fare da grandi. Tante le testimonianze e le reazioni entusiastiche, perché sono complessivamente 652 le classi che – in tutta Italia – hanno partecipato al progetto. Entusiasmo anche in Confcommercio, dove il rapporto con la Scuola è da sempre considerato un fattore strategico, al quale dedicare sforzi e risorse, per poter creare un ponte verso il futuro per migliaia di ragazzi. Il terziario è, infatti, il settore economico più dinamico a livello mondiale, nel quale si concentra il maggior numero di nuove professioni e di imprese giovanili. Motivato, dunque, tanto interesse da parte dei ragazzi.