Il prossimo 21 novembre, si svolgerà la 5^ edizione della Giornata di Confcommercio “Legalità, mi piace”

Martedì a Roma torna l’appuntamento con la Giornata nazionale di Confcommercio con il presidente Sangalli e il ministro dell’Interno, Marco Minniti. In programma la presentazione di un’indagine sui fenomeni criminali che quantifica i danni economici per le imprese del commercio e dei pubblici esercizi.

 

Il prossimo 21 novembre, alle ore 10.30, si svolgerà la 5^ edizione della Giornata di Confcommercio “Legalità, mi piace” che sarà incentrata sui fenomeni criminali che riducono la competitività del sistema produttivo, alterano le regole del mercato e danneggiano le imprese del terziario di mercato.

La Giornata promuove e rafforza, come testimonia la storia di Confcommercio, la cultura della legalità che è un prerequisito fondamentale per la crescita e lo sviluppo. Nel corso dei lavori, che si apriranno alle ore 10.30 presso la sede confederale in Piazza G.G. Belli 2, il direttore dell’Ufficio Studi, Mariano Bella, presenterà un’indagine di Confcommercio, svolta in collaborazione con GfK-Italia, su come sono cambiati i fenomeni criminali (furti, rapine, estorsioni, usura, contraffazione, abusivismo) e quantifica il danno economico per le imprese del commercio e dei pubblici esercizi. Sul tema delle estorsioni ci sarà una testimonianza inedita di un imprenditore. Interverrà il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli. Chiuderà i lavori il ministro dell’Interno, Marco Minniti.

Sarà possibile seguire l’evento presso la sede della CONFCOMMERCIO Imprese per l’Italia di Matera e sui social network (twitter #legalitàmipiace;  www.facebook.com/confcommercio e www.facebook.com/confcommerciomt/).